domenica, 27 Settembre 2020

Sheraton di Catania, 20 anni di storia del turismo etneo

Più di un milione i turisti ospitati e tanti grandi nomi da copertina

Lo Sheraton di Catania compie 20 anni. Un compleanno importante per la prima struttura costruita in Italia, insieme allo Sheraton di Roma, l’unica realizzata in Sicilia, dalla nota catena alberghiera internazionale. Un pezzo di storia del turismo etneo, ma anche dell’economia della città con 1.100.000 turisti ospitati nelle sue camere (per un totale di 1.700.000 presenze) nell’arco dei 20 anni. Tra questi anche personaggi di grande fascino e richiamo internazionale, che hanno contribuito all’inserimento di Catania nei grandi circuiti del turismo mondiale. “In vent’anni lo Sheraton di Catania ha ospitato tanti personaggi da copertina – spiega Ornella Laneri, consigliere delegato – da Carolina di Monaco e Stefano Casiraghi, dal Principe Filippo di Edinburgo a Riccardo Muti, da Spadolini a Ciampi (quando ancora non era Presidente della Repubblica) ad Andreotti, da Luciano Benetton a Pierre Cardin, ma anche tantissimi cantanti e uomini di spettacolo. Grandi gruppi come gli Spandau Ballet, Cool & the Gang, Hearthwind and fire, ma anche tanti cantanti di spicco come Zucchero, Sting, Baglioni, Giorgia, Jamiroquai, James Taylor, De Gregori, Renato Zero e i Pooh. Tanti uomini di spettacolo, anche se mi è rimasto maggiormente impresso uno sceicco degli Emirati Arabi, che ha soggiornato da noi nel 1999, e che ogni giorno aveva l’abitudine di consumare 90 bottiglie di acqua minerale per fare il bagno”.
Lo Sheraton Catania è stata una delle prime strutture a rilanciare la riviera dei Ciclopi, grazie a un sapiente cocktail tra modernità e cultura dell’ospitalità che ha contribuito a stimolare un ulteriore innalzamento degli standard.

News Correlate