mercoledì, 8 Febbraio 2023

Showcase Usa-Italy 2003, in ripresa i viaggi verso gli Stati Uniti

Dal 5 all’8 novembre a Chianciano 23 Enti di promozione turistica Usa

Una vera e propria vetrina dell’offerta turistica statunitense è quella che verrà allestita dal 5 all’ 8 novembre a Chianciano Terme (Siena) in occasione dello Showcase Usa-Italy 2003 al quale saranno presenti 23 enti
di promozione turistica e fornitori americani. Scopo dell’ iniziativa, una delle prime dopo l’ 11 settembre 2001, è quello di fare il punto sulle prospettive del mercato turistico verso gli Usa. Proprio uno degli appuntamenti dello
showcase, al quale è prevista la partecipazione di operatori
del settore e stampa specializzata, è il forum su ”Usa, una
destinazione turistica in ripresa” dopo lo choc dell’ attentato alle torri gemelle. ”I dati che abbiamo raccolto – dice Massimo Loquenzi, presidente di Visit Usa-Italia – ci confermano che le paure provocate dagli attentati dell’ 11 settembre di due anni fa sono ormai alle spalle. E’ stato difficile perché ci siamo dovuti confrontare con una tragedia epocale, che ha scosso il mondo intero e non solo coloro che viaggiano, per lavoro o per turismo e quindi lavorare, grazie anche iniziative come appunto quella di Chianciano, per ridare sicurezza e fiducia. Oggi possiamo dire che il peggio è passato e la conferma viene anche dalle molte e qualificate adesioni che abbiamo raccolto per questo nostro appuntamento”. A contribuire al trend positivo del turismo tra Stati Uniti e Italia, sottolinea Loquenzi, anche la decisione delle autorità americane di fare slittare di un anno (la misura doveva entrare in vigore il primo ottobre scorso) l’ obbligo di visto per l’ingresso in America per turisti e visitatori sprovvisti di passaporti a lettura ottica. Un obbligo che, nell’ambito delle misure di lotta al terrorismo, doveva riguardare i cittadini di 27 paesi nel mondo (tra cui appunto l’Italia) che non hanno l’obbligo di richiedere il visto per entrare negli Usa. Alla tre giorni di Chianciano Terme prenderanno parte, tra gli altri, anche rappresentanti dell’ Alitalia e di Visit Usa Europe, l’organizzazione che associa gli operatori che si occupano dei flussi turistici da e verso gli Stati Uniti.

News Correlate