giovedì, 15 Aprile 2021

Sicilia, 30 milioni per la Rete Ecologica

Serviranno a realizzare 100 progetti nelle aree verdi dell’isola

Cento progetti, trentadue riserve e trenta milioni di euro. Sono questi i numeri dei nuovi interventi per la Rete Ecologica Siciliana. L’assessore regionale al Territorio, Francesco Cascio, ha infatti approvato un pacchetto di cento progetti, che coinvolgono le trentadue riserve affidate in gestione all’Azienda regionale foreste demaniali e che saranno finanziati da trenta milioni di euro in arrivo dal Por Sicilia 2000/2006 – Rete Ecologica Siciliana. Gli interventi riguarderanno la realizzazione di nuovi centri per i visitatori e di strutture per i disabili, la rinaturalizzazione e il ripristino ambientale, il recupero della sentieristica storica, la creazione di nuove aree attrezzate e l’acquisizione di aree ad alto valore naturalistico. Ad essere interessate saranno tutte le province dell’Isola, con l’eccezione di Ragusa. “Le riserve – ha spiegato Cascio – fanno della Sicilia un patrimonio ambientale di inestimabile valore. Per questo motivo dobbiamo puntare ad attirare nella regione i turisti amanti della natura, creando percorsi naturalistici che colleghino le varie zone tutelate dell’Isola. L’ambiente – ha proseguito l’assessore – non puo’ essere lo sfondo della societa’ siciliana: l’ambiente rappresenta il centro della scena. Ad esso si riconnettono ad esempio il turismo, la valorizzazione dei beni culturali, il rilancio dell’agricoltura, la valorizzazione dei nostri boschi, la stessa industria, ma anche la gestione del ciclo dei rifiuti”. Adesso, dopo il via libera dell’assessorato, gli enti gestori possono presentare il proprio progetto per ricevere i fondi dalla Regione e avviare gli interventi.

News Correlate