sabato, 19 Settembre 2020

Sicilia, all’orizzonte la tassa di soggiorno

La proposta di Lo Porto sarà esaminata dalla giunta guidata da Cuffaro

In Sicilia si pensa ad introdurre la tassa di soggiorno. La proposta è dell’assessore al Bilancio, Guido Lo Porto, che la porterà all’esame della giunta guidata da Salvatore Cuffaro. L’imposta potrebbe andare da 50 centesimi a due euro per ogni pernottamento dei turisti in alberghi, campeggi e altre strutture ricettive dell’Isola. La manovra, qualora fosse accolta dalla giunta, potrebbe
essere inserita nella prossima finanziaria e porterebbe, secondo i tecnici della Regione, diversi milioni nelle casse regionali.

News Correlate