lunedì, 28 Settembre 2020

Sicilia, Leanza incoraggia i viaggi scolastici nell’Isola

L’assessore: “I nostri ragazzi, prima di girare il mondo, devono conoscere la loro terra”

Una sinergia tra Pubblica Istruzione e Beni Culturali in Sicilia per l’organizzazione di viaggi studio. E’ questo uno dei punti programmatici che l”assessore regionale ai Beni culturali e ambientali e alla Pubblica Istruzione, Lino Leanza, ha illustrato sabato a Catania in vista dell’apertura dell’anno scolastico 2006/2007. L’obiettivo è spingere a un nuovo potenziale flusso turistico, quello dei 500.000 studenti, da convogliare in Sicilia per i viaggi-studio. “Vogliamo dare ai ragazzi l’opportunità, prima di girare l’Italia e il mondo, di conoscere la loro terra, e questo consentirebbe anche di dare nuova linfa alla nostra economia. Inoltre, favoriremo – ha aggiunto Leanza – iniziative dirette alla conoscenza e alla fruizione delle nostre ricchezze. Una sinergia tra l’assessorato e tutti gli operatori scolastici sarà indispensabile per realizzare il fondamentale collegamento tra le scuole e patrimonio artistico e attivare un processo culturale a tutto campo, dove l’identità venga percepita come strumento operativo per divenire competitivi. Musei, biblioteche, teatri, parchi archeologici – ha concluso l’assessore – saranno non solo un laboratorio per i nostri studenti ma soprattutto nuove opportunità di futura occupazione”.

News Correlate