mercoledì, 27 Ottobre 2021

Sicilia, proteste per i tagli alle tratte per le isole

Per Cuffaro e Lobocchiaro di Fit Cisl, i tagli penalizzano l’Isola

Il mancato raddoppio estivo del collegamento Milazzo-Eolie-Napoli e il mancato avvio del collegamento veloce Mazara del Vallo-Pantelleria secondo Franco Lobocchiaro, segretario regionale Fit-Cisl marittimi, è da imputare “agli effetti nefasti dei tagli che la finanziaria 2006 ha previsto per il settore marittimo, ma applicati in modo quantomeno anomalo, facendo pagare il prezzo del risparmio soltanto alla Sicilia”. “Siamo preoccupati – aggiung il segretario regionale dei marittimi Cisl – perché questo potrebbe essere soltanto il primo atto di una politica che si ripercuote sui lavoratori oltre che sull’intero sistema Sicilia”. A denunciare la situazione anche il presidente della Regione Siciliana, Salvatore Cuffaro, che dichiara che, “se indispensabile, il taglio poteva essere spalmato su tutte le compagnie di navigazione in modo da risultare sostenibile”. “Già nei mesi scorsi avevamo chiesto il potenziamento dei collegamenti da e per le isole minori degli arcipelaghi siciliani ed il rinnovo del parco navi. La risposta giunta oggi – conclude il governatore – è di segno totalmente opposto e non tiene conto delle esigenze di mobilità dei cittadini, di continuità del territorio e dei flussi turistici”.

News Correlate