mercoledì, 8 Febbraio 2023

Sicilia-Romania, accordo tra tour operator

Workshop tra 60 operatori siciliani e sei T.O. rumeni

Un video promozionale sulla Romania realizzato con foto originali, un sito Internet dove trovare itinerari turistici nuovi e differenziati sia sulla Sicilia che sulla Romania, il primo accordo tra il tour operator siciliano Ducezio Viaggi e un agente di Braila che porterà entro giugno i primi turisti siciliani a Bucarest e in Transilvania. Il progetto di cooperazione internazionale condotto dalla Camera di Commercio con fondi della Regione e volto a incentivare i flussi turistici nelle due direzioni ha raggiunto oggi una tappa importante con la presentazione dei risultati e con il workshop tra sessanta operatori turistici siciliani e una delegazione di sei grossi tour operator rumeni.
L’iniziativa ha seguito un analogo workshop che si è svolto due settimane fa a Poiana Brasov, destinazione turistica a due ore da Bucarest. In quell’occasione gli otto operatori siciliani che hanno partecipato alla missione hanno avviato una serie di intese che sono state consolidate oggi a Palermo. A tutti i partecipanti è stato consegnato materiale turistico sulla Romania e materiale multimediale realizzato ad hoc, ed è stata colmata così la carenza di informazioni e di contatti che finora non ha consentito agli operatori siciliani di investire sul prodotto Romania.
Prima degli incontri diretti tra gli operatori, è stato presentato il filmato multimediale sulla Romania realizzato con foto originali di Tullio Puglia, e presentato il sito Internet (www.siciliaromania.it) che consentirà all’operatore turistico o al singolo viaggiatore di accedere a pacchetti già confezionati e pensati per ogni esigenza, dal viaggio culturale a quello naturalistico. Sono infatti enormi le potenzialità turistiche della Romania, dai monasteri della Bucovina al delta del Danubio, dalla complessità di Bucarest ai castelli della Transilvania, gioielli incastonati in un Paese dove il costo della vita è ancora molto basso. Per fornire agli operatori turistici rumeni gli strumenti per promuoversi, ma pure per offrire agli addetti ai lavori siciliani un nuovo promettente mercato su cui puntare sia per i flussi in entrata che in uscita, è nato il progetto, per il quale è stato realizzato un sondaggio ad hoc tra ben ottocento operatori turistici siciliani. Centottanta operatori sono infatti interessati agli scambi turistici con la Romania: 120 alla “vendita” della Sicilia ai rumeni, sessanta alla “vendita” della Romania ai turisti siciliani. La totalità conosce poco il Paese e non intrattiene rapporti con agenzie rumene, 40 di loro hanno detto che le richieste per viaggi in Romania sono in aumento, con particolare riferimento a giovani, coppie, turismo d’affari
Oggi Valentina Ruggieri, project manager, ha descritto le iniziative messe in campo. Successivamente sono intervenuti Maria Dobrota della Camera di Commercio rumena di Galati (partner dell’iniziativa insieme con quella di Braila), Ligia Hofnar dell’Ente nazionale del turismo rumeno, Giovanni Ruggieri, consulente al Turismo della Camera di Commercio di Palermo.

News Correlate