venerdì, 25 Settembre 2020

Sicurezza, niente caos negli scali europei

Soddisfatto Barrot. Il portavoce: “Qualche ritardo ma c’è stato il minor disagio possibile”

Niente caos, solo file un po’ più lunghe del previsto. Così nel primo giorno dall’introduzione delle nuove norme di sicurezza sui voli aerei l’Europa ha fatto bella figura grazie alla presenza rinforzata di personale quasi ovunque e all’affissione di manifesti informativi all’interno degli scali: appena qualche caso isolato di bottiglietta d’acqua o flaconi di profumo sequestrati a passeggeri poco informati. “Siamo soddisfatti per come sono andate le cose – ha sottolineato Michele Cercone, portavoce del commissario ai trasporti, Jacques Barrot, tracciando un primo bilancio sul regolamento entrato in vigore oggi – ci sono stati alcuni ritardi chiaramente prevedibili, ma nel complesso tutte le misure sono state introdotte in modo da causare il minor disagio possibile. Di fronte alla necessità di garantire i massimi livelli di sicurezza – ha concluso – le misure individuate rappresentano pertanto un punto di equilibrio proprio tra la sicurezza e il confort di chi viaggia”.

News Correlate