mercoledì, 21 Aprile 2021

Sky Marshall, accordo raggiunto in Gran Bretagna

Il Sindacato piloti ha accettato pur restando contrario

Il sindacato britannico dei piloti(Balpa) ha annunciato di aver raggiunto un accordo con una non specificata compagnia aerea sulla presenza di poliziotti armati a bordo nei voli con gli Usa. Pur restando contrari in linea di principio, i rappresentanti dei piloti hanno detto un si alla presenza degli agenti armati ad una compagnia britannica sulla base di una serie di condizioni recepite nell’acordo. Il comandante dell’aereo, come aveva preannunciato anche il
ministro dei trasporti Alaister Darling, dovrà essere
informato della presenza a bordo, ma l’accordo prevede anche che il comandante sappia anche dove l’agente è seduto ed inoltre vi dovrà essere la possibilità per i due di tenersi in contatto. Dovranno inoltre essere concordate le armi da portare a bordo mentre vi dovrà essere anche la copertura assicurativa per i rischi connessi. Ma soprattutto il comandante avrà comunque e sempre la responsabilità delle decisioni da prendere. Il segretario generale del sindacato, Jim MacAusian, ha sostenuto che l’accordo non è una vittoria per i piloti ma ha detto comunque di sperare che quanto concordato con la compagnia britannica possa essere esteso anche alle altre potenzialmente interessate. Il sindacato dei piloti, che ha chiesto la convocazione di una riunione straordinaria mondiale delle associazioni dei piloti di aerei di linea, aveva sostenuto di ritenere sbagliato portare armi a bordo ma aveva anche detto che se il governo avesse insistito sulla decisione l’organizzazione avrebbe collaborato. Nei giorni scorsi la maggior compagnia aerea britannica, la British Airways, si era detta contraria alla richiesta di portare poliziotti armati ed aveva sostenuto che la sicurezza doveva essere garantita nei controlli a terra e che se vi fossero state risultanze di reali rischi, allora era meglio sospendere il volo.

News Correlate