venerdì, 23 Aprile 2021

Sud America in fuoristrada con Earth Viaggi

Un itinerario tra le Ande e l’Amazzonia, alla scoperta di luoghi e genti

Una serie di proposte alternative di itinerari percorsi a bordo di nuovi mezzi fuoristrada giunge da Earth, tour operator che vanta oltre vent’anni di consolidata esperienza e attività in Perù e Sud America.
Fin dalla sua fondazione, lo spirito che caratterizza i viaggi di Earth si basa sul binomio cultura/avventura, accompagnato dal desiderio di esplorare, conoscere e comprendere il mondo nei suoi lati più nascosti, insoliti, pregiati.
Ecco che, per non perdere il Sud America più esclusivo, per conoscere le straordinarie civiltà susseguitesi nel tempo, dal Perù alla Bolivia, dal Cile al Brasile, per scoprire siti archeologici e paesaggi altrimenti irraggiungibili, Earth ha studiato percorsi a bordo di mezzi fuoristrada 4×4, con cui spingersi attraverso le Ande Centrali, correre lungo altipiani desertici di alta quota, inoltrarsi in foreste fitte o raggiungere paesi isolati, etnie lontane…
Luoghi e genti altrimenti irraggiungibili ed esclusi dai classici itinerari turistici.
Come per il programma Perù – Fuoristrada express, tra deserto e Ande.
Earth vi porta dalla costa desertica del Sud, con le culture preincaiche, agli altipiani andini, risalendo panoramici passi e percorrendo verdi vallate. La ricchezza archeologica di Cusco si alterna al mistero fitto della foresta amazzonica, dove tutto cambia, dove la natura affascina, dove il viaggio diventa scoperta e avventura. Un itinerario sempre mutevole, ricco di sorprese che passa dalla visita di città e luoghi conosciuti, a situazioni, realtà e paesaggi sconosciuti al turismo di massa, come il Parco Nazionale del Manu.
Un viaggio studiato e dedicato agli appassionati di viaggi itineranti alla ricerca di qualcosa di speciale. Tra le tappe del percorso: la visita al centro cerimoniale di Pachacamac, escursioni alle isole Ballestas da dove sarà possibile osservare colonie di otarie, leoni marini, pinguini e cormorani. Irrinunciabile la salita a Machu Picchu per visitare le imponenti rovine dell’inaccessibile rifugio dell’ultimo re Inca, prima di raggiungere Paucartambo dove si conosceranno le realtà e le tradizioni dei “quechua”, discendenti degli Incas. Si sale ancora a 4100 metri per visitare Tres Crucis da dove si apre uno spettacolare panorama sulla foresta amazzonica, luogo da cui gli Incas adoravano il Dio Sole per la spettacolarità dell’alba.
Il viaggio volge al termine ma non le emozioni.
Quelle date dal bellissimo Parco Naturale del Manu, il più importante del Sud America, alla scoperta della fauna e flora endemica con escursioni in barca e a piedi. Dalla foresta si risale verso l’altopiano andino per raggiungere Cusco per spingersi verso le saline di Maras, ancora oggi in attività, il vivaio di Moray e il caratteristico villaggio di Chincheros, con il vivacissimo mercatino di artigianato locale.
Si attraversa la Cordillera Centrale e il Passo La Raya (4.300 mt-slm) prima di raggiungere Puno, sulle rive del Lago Titicaca. La giornata al Titicaca sarà l’ultima prima del ritorno a Lima.
Giornata di escursioni in barca alle isole galleggianti risalenti agli antichi Uros… momenti di magia e bellezza.
L’organizzazione prevede tappe di media lunghezza con alcuni trasferimenti su sterrato in Amazzonia. Accompagnatore parlante italiano per tutto il tour e assistenza di personale qualificato.

News Correlate