giovedì, 21 Gennaio 2021

Sud-est asiatico falcidiato dalla paura terrorismo

Piovono le cancellazioni per Indonesia e Thailandia

Nel Sud est asiatico, il timore di attacchi terroristici sta colpendo il settore del turismo: in Indonesia, secondo le agenzie di viaggio, sarebbero centinaia le persone che hanno annullato le loro vacanze a causa dei recenti allarmi sicurezza lanciati nell’arcipelago. Nella vicina Thailandia, per lo stesso motivo le misure di sicurezza sono state rafforzate a Bangkok e in altre mete turistiche.
”Almeno 500 turisti hanno cancellato le proprie prenotazioni per viaggi in Indonesia previsti tra il dicembre 2004 e l’aprile 2005” – ha dichiarato alla stampa Yachya Mahmoed, dell’Associazione delle agenzie di viaggio e dei tour operator indonesiani. La settimana scorsa gli Stati Uniti, l’Australia e la Gran Bretagna avevano messo in guardia contro il ”rischio accresciuto di attentati contro occidentali nel periodo di Natale” in alcuni paesi dell’area tra cui anche la Malaysia.
In Thailandia, la polizia ha annunciato di aver messo in atto ”strette misure di sicurezza, soprattutto intorno alle ambasciate e alle zone turistiche”, in particlare nelle citta’ di Chiang Mai (nel nord) e Phuket (a sud) oltre alla capitale Bangkok. L’obiettivo e’ di contrastare la possibilita’ di attacchi terroristici da parte dei gruppi islamici separatisti presenti nel sud del paese, dove dall’inizio dell’anno piu’ di 500 persone sono morte negli scontri.
Pochi giorni fa, fonti anonime dei servizi avevano parlato di un’azione terroristica prevista per l’inizio di gennaio a Bangkok, poi sventata. Il primo ministro thailandese Thaksin Shinawatra, interrogato dai giornalisti sul rischio di attentati, ha affermato:”abbiamo informazioni in tal senso, ma anche i mezzi per gestire la situazione”.

News Correlate