mercoledì, 2 Dicembre 2020

Taormina tiene sul mercato

Boom di russi e finlandesi. Avanzano i bed&breakfast, anche se restano preferiti 4 e 5 stelle

I dati relativi al mese di agosto, diffusi dall’Azienda Turismo Taormina, confermano, così come già avvenuto a luglio, la tendenza diversa, rispetto al resto del Paese, della destinazione Taormina sul mercato dei viaggi: +0,58% di presenze rispetto allo stesso mese del 2004, pur con una flessione dello 0,85% sugli arrivi. Come dire comunque che cresce la permanenza media del turista nella nostra Città. In particolare, mentre il turismo italiano registra una flessione del 3,38%, la crescita riguarda i flussi provenienti dall’estero che fanno segnare un +3,19%, con in evidenza il +82,74% di russi, con una conferma della crescita sul turismo di marca scandinava (Danimarca +3,43%, Finlandia +114,94%, Svezia +18,01%), francese (+32,02%), la conferma del mercato anglosassone con un (+5,22%) nel Regno Unito, la ripresa dei flussi dagli Stati Uniti (+7,88%) e sul mercato della Germania (+2,10%) e la diminuzione sul mercato del Giappone (-14,55%) .
Il totale del periodo gennaio/agosto presenta una flessione complessiva dell’1,97%, dato da -1,28% sul fronte degli stranieri e -3,90% sul fronte degli italiani; come si può ben comprendere il dato raffigura la sostanziale tenuta di Taormina sul mercato, rispetto alla flessione del mercato nazionale.
Si conferma anche ad agosto che l’incremento riguarda esclusivamente le strutture ricettive a 4 stelle (+8,71% nel mese in esame, +4,55% nei primi 8 mesi) e 5 stelle (+9,98% ad agosto, + 3,52% nei primi 8 mesi), e gli esercizi complementari -agriturismo e bed and braekfast, che presentano un incremento del 18,97%, pur rappresentando soltanto poco meno del 5% sulle presenze turistiche complessive.

News Correlate