mercoledì, 18 Maggio 2022

Terme d’Inverno in Val di Fassa

Il benessere dei bagni di vapore tra acqua solforosa e argilla

Le proprietà benefiche di quello che la gente di Aloch in val di Fassa chiama “bagn da tof” (bagno di vapore) sono note fin dall’antichità. Si dice persino che già alla fine del ‘400 il Principe vescovo di Trento, Odorico Trusberg, fosse solito salire d’inverno a Pozza di Fassa per curarsi con le acque solforose che sgorgano dalla sorgente di Aloch. Dopo anni di oblio, la sorgente torna ad essere frequentata. La famiglia Zulian, proprietaria del fondo, ha realizzato una struttura che sfrutta le benefiche proprietà di quest’acqua che sgorga a temperatura costante ed è ricca di zolfo e di altri minerali. Sono numerosi i disturbi che l’acqua contribuisce a curare: dalle insufficienze circolatorie alla stipsi, dalle affezioni delle vie respiratorie alle infiammazioni articolari e reumatiche. Particolarmente indicati per le dermatiti, specie per quelle che affliggono i bambini, gli impacchi di argilla impastata con l’acqua della sorgente di Aloch. La struttura termale si avvale di una equipe medica in grado di stabilire, dopo un’accurata visita, quali trattamenti siano i più indicati per ogni singolo paziente. (Terme Dolomia – tel 0462.762567)

News Correlate