mercoledì, 27 Gennaio 2021

Terrorismo, De Donno propone “sceriffi” anche sulle navi

Ipotesi da approfondire del Capo di Stato Maggiore della Marina Militare

Si è parlato tanto di “sceriffi” in funzione anti terrorismo sugli aerei di linea. Perché, allora, non impiegarli anche sulle navi civili? E’ l’ipotesti del Capo di Stato Maggiore della Marina militare, l’ammiraglio Marcello De Donno. “Esaminando tutte le possibili iniziative preventive che si
possono prendere – ha detto De Donno, parlando con i giornalisti a margine di una cerimonia al Centro alti studi della difesa -così come si ipotizza di mettere a bordo degli aerei qualcuno che sia in grado di reagire in eventuali situazioni di pericolo, una analoga iniziativa può essere ipotizzata anche per le navi. Naturalmente – ha aggiunto – va approfondita, studiata, anche con il concorso delle compagnie marittime”.

News Correlate