mercoledì, 3 Marzo 2021

Terrorismo, sugli aerei americani la pistola che stordisce

Il Ministero per la sicurezza interna approva l’uso della “pistola elettrica”

L’arma che stordisce, una pistola che lancia una scossa elettrica paralizzando la vittima in maniera temporanea, è una tecnologia valida sugli aerei ai
fini della sicurezza del volo. Lo ha dichiarato oggi una fonte del ministero per la sicurezza interna, il dicastero fondato in seguito agli attacchi contro l’America dell’11 settembre 2001. Il verdetto del ministero guidato da Tom Ridge, arrivato dopo mesi di sperimentazione da parte dell’Agenzia per la sicurezza dei trasporti (Tsa), è contenuto in un rapporto preparato per il Congresso. Il dicastero afferma che l’arma rappresenta un mezzo non letale per proteggere la cabina di pilotaggio. L’Amministrazione non esclude di autorizzare l’arma che stordisce anche agli assistenti di volo nella cabina dei passeggeri. ”Giudichiamo l’arma praticabile -ha detto Robert Johnson, portavoce della Tsa, che fa capo al ministero per la sicurezza interna – ma è importante che sia usata bene”. Il rapporto dell’Agenzia non rappresenta un permesso automatico alle compagnie aeree di dotare dell’arma l’equipaggio. Ogni richiesta sarà vagliata. Per il momento le uniche compagnie che ne hanno fatto domanda sono la United e il Mesa Air Group.

News Correlate