lunedì, 25 Ottobre 2021

Touring, in arrivo la Guida della Resistenza

Ventiquattro itinerari nei luoghi della memoria dell’Emilia Romagna

Ventiquattro itinerari in tutto il territorio regionale, nei luoghi simbolo della Resistenza, con mappe e foto, per percorrere paesi, borghi, valli, e per
trovare, attraverso lapidi, sacrari e cimiteri, il filo della memoria di anni decisivi per la storia italiana. E’ la guida ‘Emilia Romagna Itinerari nei luoghi della memoria 1943-1945′, pubblicata dal Touring Club, promossa e finanziata dall’ assessorato regionale al turismo in collaborazione con l’Ibc,
Istituto beni culturali. La guida, 176 pagine, sara’ in libreria a fine maggio. Verra’ pubblicata anche in inglese e tedesco, e sara’ inviata dalla Regione a biblioteche scolastiche ed associazioni. Da ogni centro storico capoluogo di provincia parte un itinerario pedonale, in cui sono segnalate le testimonianze
(statue, musei, lapidi) degli anni di guerra. Il percorso si snoda poi nel territorio provinciale, in cui un simbolino rosso evidenzia i luoghi della ‘lineaGotica’, caratterizzati da una apposita segnaletica, che sono stati recuperati di recente con il finanziamento di un progetto speciale. Cosi’ nella valle del Reno, nel territorio di Monte Sole (teatro della strage di Marzabotto), la frazione di Caprara e’ ora piu’ visibile, mentre nell’altro versante, sulla Porrettana, sul monte Pero sono stati recuperati i camminamenti e le trincee. Nei pressi di Gaggio Montano, ai piedi del monte Castello, a Guanella, e’ stata poi risistemata tutta l’area attorno al monumento che ricorda i caduti brasiliani, parte del contingente di fanteria di 25.000 uomini (457 dei quali sono morti sull’Appennino) che venne aggregato alla V Armata americana.
Nell’ultima parte della guida sono indicate le ‘notizie pratiche’: uffici di informazione turistica, musei, parchi storici e indirizzi internet.

News Correlate