venerdì, 3 Dicembre 2021

Tragedia Linate, fiori bianchi e solidarietà sulla pista fatale

Commossa partecipazione per il primo anniversario dell’incidente

E’ il giorno della commemorazione oggi a Linate. Ad un anno dalla tragedia la commozione è ancora tanta, quasi quanto la rabbia per una tragedia assurda e abbondantemente evitabile.
Centinaia di parenti delle 118 vittime della tragedia di un anno fa, giunti a bordo di 12 bus, hanno deposto ognuno un fiore bianco nel punto in cui avvenne lo scontro tra l’Md80 della Sas ed il Cessna, sulla pista per gli elicotteri dello scalo di Linate. E’ iniziata con questa cerimonia strettamente privata la mattinata di commemorazioni che proseguirà con la messa in Sant’Ambrogio e la posa di una statua nel boschetto dove 118 faggi ricordano le vittime di quel giorno. Tra le 8,08 e le 8,11 l’intero aeroporto si è fermato. Oggi, contrariamente a un anno fa, la pista non era oscurata dalla nebbia, ma si è rivissuto quello strano silenzio seguito per qualche minuto alla tragedia, quando ancora nessuno riusciva a capire cosa fosse realmente accaduto, perché mancava il radar a terra e neppure la torre di controllo era in grado di rilevare i due veicoli ed il deposito bagagli che stavano bruciando. Poi il silenzio venne rotto dalle sirene dei vigili e della ambulanze, giunte numerose nello scalo ma tutte rimaste a lungo ferme, perché non c’era bisogno di trasportare nessun ferito. Per 118 persone non c’era stato scampo.

News Correlate