martedì, 20 Aprile 2021

Trasporto aereo: Cimoli, va regolato al più presto

Siamo il Paese delle 100 piste, ma senza un vero aeroporto

”Se non parte in tempi brevi un tavolo delle regole, difficilmente potremo pensare di avere ancora aerei con i nostri colori”. L’appello ad una
regolamentazione dell’intero sistema del trasporto aereo e’ del presidente dell’Alitalia Giancarlo Cimoli. ”Oggi – ha spiegato Cimoli – la concorrenza in Italia e’ veramente violenta. Tutti possono arrivare. Il nostro e’ il paese delle cento piste e la nazione senza un vero aeroporto”. Tracciando il panorama di un mercato che necessita regolamentazione, Cimoli ha citato inoltre l’arrivo sulle rotte italiane di ”vettori spesso improvvisati, che durano poco ma
che creano sconquassi; compagnia low cost con le quali non possiamo competere e con le quali ci dobbiamo invece misurare”. In termine infrastrutturali, Cimoli ha sottolineato come e’ necessario che compagnie ma soprattutto strutture aeroportuali ”facciano i conti e facciano i conti bene” perche’ ”quelli delle piste devono andare in un alto conto” rispetto a quelli di aeroporti e strutture commerciali. ”Senno’ – ha concluso – compagnie come Alitalia, e non solo Alitalia, sono destinate a saltare”. Fra le ‘promesse’ non mantenute, quella degli hub. ”Abbiamo due hub – ha detto Cimoli – ma di fatto non ne abbiamo nemmeno uno”. Malpensa, per esempio, ”e’ un target non raggiunto”.

News Correlate