martedì, 19 Gennaio 2021

Trasporto aereo, il Senato cambia regole del DL sulla sicurezza

Modificate le scelte della Camera, ora sarà l’Enac a mettere a punto i piani sicurezza

Sulla sicurezza aerea il Senato ”smonta” il decreto approvato sabato dalla Camera e cambia nuovamente le regole. I piani di sicurezza, ha deciso l’assemblea di Palazzo Madama dando il suo via libera al decreto, non dovranno più essere messi a punto dalle società di gestione degli aeroporti ma dallo Stato, attraverso l’ Enac (ente nazionale aviazione civile). Le società di gestione degli aeroporti saranno consultate (insieme all’ente nazionale di
assistenza volo), ma non saranno più loro a stabilire le linee guida dei piani di sicurezza aerea. La ”guerra” tra Camera e Senato va al di là degli schieramenti politici. L’assemblea di Palazzo Madama ha votato all’unanimità gli emendamenti proposti in commissione da maggioranza e opposizione. E ora per la Camera sarà difficile cambiare nuovamente del decreto, che scade l’undici novembre. L’alternativa per Montecitorio è tra lasciarlo decadere o approvarlo definitivamente, confermando le modifiche del Senato. A Palazzo Madama si parla apertamente di una ”lobby dei gestori aeroportuali” che avrebbe orientato le scelte della Camera. ”A Montecitorio – dice il capogruppo dell’Udeur Mauro Fabris – ci sono deputati che provengono dal mondo dell’aeronautica e che si sono battuti per difendere il potere degli enti di gestione degli aeroporti. Il problema è che , con le regole scritte a Montecitorio, ci sarebbe stata la confusione massima su un tema così delicato come la sicurezza aerea : ricordiamoci sempre della tragedia di Linate e dei suoi 118 morti, che sono stati causati dalla non chiara distinzione dei ruoli tra gestori, Enav ed Enac”. Il Senato ha anche cancellato la norma, introdotta dalla Camera, che concedeva ai gestori il segreto d’ufficio sui loro
rapporti commerciali. Giuseppe Menardi, capogruppo di An in commissione Lavori
Pubblici, ha espresso la sua soddisfazione per le modifiche introdotte dal Senato: ”Abbiamo ripristinato il testo che individua nell’ente nazionale aviazione civile l’authority per la sicurezza del volo. E’ l’Enac che ha il compito di definire gli standard di certificazione degli apparati e degli impianti strumentali”.

News Correlate