venerdì, 25 Settembre 2020

Trasporto aereo, nel 2004 in calo gli incidenti

Considerato l’aumento del traffico non si registravano dati così dal ’75

Il numero di incidenti dell’aviazione civile negli Stati Uniti e’ sceso dell’8% nel 2004 rispetto al 2003, secondo dati ancora provvisori pubblicati dal
National Transportation Safety Board (Ntsb, l’ente che si occupa della sicurezza dei trasporti). Il numero degli incidenti e’ sceso da 1.864 nel 2003 a 1.715
nel 2004. Anche il numero delle vittime e’ diminuito: da 695 a 635, il 9% in meno. Greg Martin, portavoce della Federal Aviation Administration (Faa, l’ente che si occupa dell’aviazione civile), commenta le cifre sostenendo che una somma di fattori ha concorso a fare del triennio 2002/’04 ”il piu’ sicuro nella storia dell’ aviazione”. In tutto l’anno, c’e’ stato un solo incidente mortale a un aereo di linea: il 20 ottobre, quando un bimotore della Corporate Airlines si schianto’ in fase d’avvicinamento al Kirksville Regional Airport nel Missouri, facendo 13 morti. I dati sono ancora piu’ positivi se si considera il tasso d’incidenti per ore volate -il traffico e’ infatti aumentato: anche se aerei privati e aereo taxi sono stati protagonisti della maggior parte degli incidenti registrati, il tasso dei primi e’ stato il piu’ basso dal 1975, cioe’ da quando viene calcolato (6,22 incidenti ogni 100 mila ore volate) e quello dei
secondi e’ stato il secondo di tutti i tempi (2,21 contro 2,03 nel 1998).

News Correlate