lunedì, 25 Ottobre 2021

Trasporto aereo, prorogata continuità territoriale con la Sardegna

Meridiana, Air One e Alitalia hanno raggiunto un accordo sul pacchetto di collegamenti

La continuita’ territoriale con la Sardegna proseguira’ ancora per un anno in proroga del vecchio regime. Alitalia, Air One e Meridiana hanno infatti trovato un accordo sull’operativo che comprende l’intero pacchetto di collegamenti previsti dal decreto ministeriale di fine 2000. Lo ha annunciato alla Camera il vice ministro alle Infrastrutture e Trasporti, Mario Tassone, che ha anche firmato la lettera con la quale e’ stato autorizzato l’Enac a rivedere la questione degli slot su Linate. In sostanza il Ministero ha autorizzato l’ente dell’aviazione civile ad aumentare il tetto delle 18 rotte previste in regime di continuita’, al fine di aumentare i collegamenti dall’isola sull’aeroporto
‘contingentato’ di Milano. L’accordo tra le tre compagnie, ha spiegato Tassone ai parlamentari della Commissione Trasporti della Camera, evitera’ ”l’eccesso di capacita’ ed il traboccamento degli oneri sul mercato generale, criticato dal Tar del Lazio nella sentenza di marzo 2005” che ha sospeso gli effetti del nuovo decreto ministeriale del novembre del 2004.
La proroga avra’ la durata di un anno: nel frattempo il presidente della Regione Sardegna dovra’ indire una nuova conferenza di servizio per determinare i contenuti di un nuovo provvedimento per l’imposizione degli oneri di servizio pubblico sugli aeroporti della Sardegna.
Il governo, ha spiegato Tassone, temendo che una delle compagnie possa presentare ricorso anche in Consiglio di Stato, ha infatti deciso di ritirare il decreto ed ha informato di cio’ anche la Commissione europea. La decisone e’ stata presa anche in considerazione del fatto che le tre compagnie hanno mantenuto fino ad ora le rotte con la Sardegna ”nel rispetto delle
condizioni fissate nel precedente decreto di imposizione sia tariffaria che di frequenza, senza soluzione di continuita’ ”. In pratica la proroga del regime in vigore significhera’ che i 18 collegamenti verranno assicurati alle stesse condizioni di servizio e di tariffa previste sin dall’inizio dal regime di continuita’, senza tuttavia compensazioni da parte dello Stato come avviene, invece, per la continuita’ con la Sicilia. L’accordo prorogato prevede infatti il raggruppamento delle 18 rotte in un unico pacchetto in modo da indurre i vettori a valutare l’offerta nella sua globalita’.

News Correlate