venerdì, 30 Luglio 2021

Trasporto aereo, risolto il giallo del Fondo integrativo per la Cig

I 23 Mln di Euro erano rimasti nelle casse dei gestori aeroportuali

Risolto il giallo delle risorse del
fondo integrativo per la cig dei dipendenti del trasporto aereo
che sembravano mancare all’appello. Erano ancora nelle casse dei
gestori aeroportuali, e per lungaggini procedurali, affluivano
lentamente all’Inps e al tesoro. E’ quanto e’ emerso da una
riunione interministeriale svoltasi nel pomeriggio di ieri presso il
Ministero del Welfare.
A denunciare la mancanza di 23 milioni di euro, finanziati
attraverso un’addizionale di un euro sulla tassa d’imbarco, era
stato la scorsa settimana il ministro del Welfare, Roberto
Maroni.
I fondi vengono prelevati dai vettori sul biglietto e versati
agli aeroporti che procedono, poi, a depositarli sul conto del
ministero dell’Economia, seguendo pertanto la procedura della
tassa d’imbarco.
”L’Inps – ha assicurato Stumpo – emettera’ a breve una
circolare per far affluire nelle proprie casse lo 0,50, mentre
il resto dei soldi affluiranno attraverso il conto del
ministero”.
L’incontro si e’ concluso ”con la soddisfazione di tutte le
parti in causa. Non sono state rilevate criticita’ – ha concluso
il segretario di Assaereo – e sono state individuate le cifre e
i percorsi”.

News Correlate