venerdì, 18 Giugno 2021

Trasporto aereo, Ryanair nel mirino di Bruxelles

Contestati gli aiuti di Stato anche per vettori spagnoli e greci

Tempi duri per le compagnie “Low Cost”, che volano a prezzi stracciati, aiutate magari da aiuti di Stato che in Europa sono ormai off limits. E’ il caso dell’irlandese Ryanair: la Commissione Ue ha
avviato una procedura contro la regione belga della Vallonia per indagare sulla concessione di aiuti di stato al vettore irlandese, che offre prezzi stracciati ai passeggeri europei. La commissario europea ai trasporti, Lodola de Palacio, ha sottolineato però che il provvedimento più che contro Ryanair è contro la società che gestisce l’aeroporto di Charleroi. Non è escluso, però, che l’inchiesta aperta presso l’aeroporto di Charleroi possa essere estesa a tutti gli scali dove opera Ryanair.
Proprio sulla falsariga di quanto richiesto nel caso di Ryanair, la commissario Ue ai trasporti, Loyola de Palacio, ha inoltre aperto una procedura sui sussidi andati alla compagnia catalana Intermed, oltre a chiedere alla Grecia il rimborso per le sovvenzioni alla Olympic Airlines.

News Correlate