martedì, 31 Gennaio 2023

Trasporto aereo, semi rientrato l’allarme stop per giovedì

Cinque proteste dichiarate illegittime, una revocata e l’altra differita

Il ‘giovedi’ nero’ del trasporto aereo
– il 7 luglio prossimo – potrebbe essere un po’ meno nero per
chi deve volare.
Dei sette scioperi in programma, oltre a una serie a livello
locale – di cui sei riguardanti i controllori di volo dell’ Enav
– uno e’ stato revocato, un altro differito ad altra data,
mentre i restanti cinque sono stati dichiarati illegittimi dalla
Commissione di garanzia e precettati quindi dal ministero dei
Trasporti.
E’ quanto rende noto l’Enav. E’ stato revocato lo sciopero di
quattro ore degli uomini radar del Acc di Roma, previsto per
giovedi’ 7 luglio. La protesta – scrive l’Enav – e’ stata
revocata in seguito a un accordo raggiunto con le sigle
sindacali Licta e Cila Av. Inoltre, e’ stato differito ad altra
data lo sciopero all’aeroporto di Catania, previsto per lo
stesso giorno.
Oggetto dell’ invito del ministro al differimento – afferma
ancora la societa’ nazionale per l’assistenza al volo – le altre
proteste, sempre in programma per giovedi’ e che riguardavano
l’Acc di Padova, l’Acc di Brindisi, l’aeroporto di Fiumicino e
quello di Malpensa, oltre allo sciopero a livello nazionale
dalle 10.00 alle 18.00, proclamato da Cgil e Uil.

News Correlate