venerdì, 16 Aprile 2021

Treni, revocato lo sciopero del 5/6 maggio

L’agitazione per ora è stata invece confermata dal Sult

L’assemblea nazionale dei ferrovieri ha revocato lo sciopero di 24 ore in programma per il 5 e il 6 maggio. La decisione è stata presa “a causa delle notizie fuorvianti diffuse dalla commissione di garanzia”. Secondo un comunicato dei delegati Rsu/Rl di Roma, “hanno utilizzato una sorta di ‘effetto annuncio’ per instillare tra i lavoratori e nell’opinione pubblica il dubbio sulla legittimità della protesta che è invece perfettamente regolare. Infatti – continua la nota – con una delibera di comodo destituita di fondamento e richiamando artificiosamente uno sciopero locale previsto a Bologna il 19 maggio che non avrà alcun effetto sull’utenza, hanno inopinatamente dichiarato lo sciopero nazionale del 5 e 6 maggio non regolare”. A confermare per ora, invece, lo stop dei ferrovieri del 5-6 maggio, è il Sult. “Domani – ha affermato il segretario nazionale, Raniero Casini – saremo ascoltati dalla commissione di Garanzia”.

News Correlate