lunedì, 17 Gennaio 2022

Trentino, stagione invernale da record

Veneto buone le previsioni per l’estate, tornano i tedeschi

Stagione invernale da record per il Trentino, che ha aumentato del 6% gli arrivi e del 5,3% le
presenze rispetto all’ anno scorso che già era stato ottimo. I dati parlano di oltre 6 milioni di presenze e di 1.283.696 arrivi. In crescita sia i turisti italiani (+4,9%) sia quelli stranieri (+6,1%), in particolare da Est e Nord Europa. Se si tiene conto anche del movimento turistico stimato negli alloggi privati e nelle seconde case, il numero totale dei pernottamenti arriva a circa 11 milioni e 300 mila. I dati sono ancor più significativi se si confrontano con quelli del vicino Alto Adige, dove gli arrivi sono aumentati della metà rispetto al Trentino (+3,1%) e le presenze solo dello 0,2%, e con quelli del Tirolo austriaco, che ha registrato un +0,2% negli arrivi e un -1,2% nelle presenze.
Grazie alla qualità delle strutture ricettive, al buon rapporto qualità/prezzo, alla qualità degli impianti di risalita, alla garanzia dell’innevamento (neve programmata in caso di scarse precipitazioni) e all’ offerta sportiva e culturale, il trend positivo del Trentino si mantiene costante da 15 anni: tra il 1991 e il 2006 gli arrivi sono aumentati del 58,1% e le presenze del 56,9%. Intanto anche dal vicino Veneto arrivano segnali incoraggianti, questa volta per quanto riguarda le previsioni per la stagione estiva. La Croazia non fa più paura agli albergatori del Veneto, che vedono tornare sul litorale Adriatico e sulle rive del lago di Garda la tradizionale clientela tedesca, presa sempre più per la gola da operatori turistici che hanno scelto la strada della specializzazione gastronomica. Anche se i tedeschi per effetto dei Mondiali di calcio hanno deciso di posticipare le loro vacanze. E se i prezzi, giurano gli albergatori, sono rimasti quelli del 2002, il servizio, soprattutto nelle stazioni balneari, sta crescendo per reggere la concorrenza delle regioni vicine. L’80% delle prenotazioni estive avviene ormai on line, bypassando le agenzie di viaggio. Per invogliare gli stranieri, si inventa nuove agevolazioni: trasfer gratuito dall’aeroporto agli alberghi del lago di Garda, mentre a Bibione le ferie si potranno pagare anche a rate grazie ad una card regionale.

News Correlate