giovedì, 4 Marzo 2021

Trinacria Express come il Roma-Fiumicino?

In funzione il collegamento ferroviario diretto tra Palermo e l’aeroporto Dalcone-Borsellino

Sono passati undici anni dai mondiali di calcio del 1990, undici anni da quando il treno per Punta Raisi avrebbe dovuto iniziare le sue corse. Ma non è il caso d’andare per il sottile. L’inaugurazione del Trinacria Express, avvenuta il 5 ottobre, rappresenta ugualmente, infatti, un momento importante per il potenziamento dell’aeroporto di Palermo, che finalmente offre un servizio di collegamento alternativo all’autostrada, e non solo per la città ma anche per Trapani. Il nuovo servizio che prevede un treno ogni ora in entrambe le direzioni, tutti i giorni dalle 5 del mattino a mezzanotte, è il Trinacria Express. Le partenze, sono cadenzate all’ora e 40 minuti da Punta Raisi e all’ora e 10 minuti da Palermo Centrale. In totale sono state programmate 19 corse per ogni senso di marcia alle quali sono dedicati cinque convogli Ale 841 a doppia motorizzazione elettrica, completamente ristrutturati e formati da quattro carrozze climatizzate per un totale di 302 posti a sedere. I treni impiegheranno 45 minuti con fermate a Vespri, Orleans, Notarbartolo, Francia e alla stazione di Piraineto che sarà quella di coincidenza per chi vorrà raggiungere l’aeroporto da Trapani. Il prezzo del biglietto di sola andata è di 10.300 lire, cioè 5,30 euro. Il servizio sarà presto integrato con la possibilità d’effettuare il check-in direttamente a Palermo Centrale o a Notarbartolo e verrà potenziato con nuove stazioni. Ciò dipenderà anche dall’affluenza dei passeggeri ed è subordinato, è naturale, alla disponibilità delle varie compagnie aeree anche se il buon esempio potrebbe darlo la Gesap con i voli per i quali gestisce direttamente il check-in. Il programma di potenziamento è simile a quello portato avanti in questi anni per il Leonardo Express Roma-Fiumicino.

News Correlate