martedì, 20 Aprile 2021

Turismo, nel 2005 diecimila lavoratori in piu’

La crescita soprattutto al Sud. Il 35% delle imprese preferisce assumere una donna

Diecimila lavoratori in piu’ nel turismo italiano nel 2005, con il 35% delle aziende che preferisce assumere donne. Sono dati che emergono dall’indagine Excelsior realizzata da Unioncamere e dal ministero del Lavoro e presentata nell’ambito della prima Assise degli amministratori delle Camere di Commercio.
L’incremento degli occupati riguarda soprattutto il Sud e rappresenta l’11% di tutta la crescita occupazionale per il 2005. Nelle piccole imprese delle regioni del meridione si registrano tremila e 350 unita’ in piu’, il 76,7% delle
quali concentrato in imprese con meno di 10 addetti. Seguono centro, nord-ovest e nord-est dove i dipendenti alla fine dell’anno saranno, rispettivamente, duemila e settecento, duemila e 530 e mille e 650 in piu’.
Di conseguenza, sempre alla fine del 2005, saranno circa mezzo milione le persone impiegate nel turismo, tra strutture ricettive, ristorazione, agenti di viaggio e operatori turistici. Milano fa registrare mille dipendenti in piu’ alla fine del 2005, Napoli 810, Roma 580 e Firenze 540. In termini relativi, Ragusa (+9,6% rispetto al 2004), Campobasso (+8,7%) e Perugina (+8,2%) hanno i maggiori incrementi.
Il 45,9% degli imprenditori considera maschi e femmine uguali ai fini di un’eventuale assunzione, mentre al momento della scelta il 35% dichiara di preferire una donna. Cio’ avviene soprattutto al centro Italia (40,2%).

News Correlate