domenica, 17 Gennaio 2021

Turismo online, fatturato di 1,1 miliardi in Italia nel 2005

E’ quanto emerge dai dati diffusi da Casaleggio Associati

E’ di circa un miliardo e cento milioni il fatturato previsto per il turismo online in Italia nel 2005. E’ quanto emerge da alcuni dati diffusi dalla societa’ Casaleggio Associati – Strategie di rete, che si occupa di consulenza alle aziende e di rapporti sull’economia digitale. Dalla ricerca, realizzata su un campione di 653 aziende attraverso interviste dirette, questionari on line ed analisi comparative dei siti, si evince anche che le vendite online di offerte turistiche sui siti italiani ha sfiorato i tre milioni di unita’. Inoltre, la vendita intermediata rappresenta il 40% circa del mercato, ovvero 435 milioni.
Secondo il presidente della societa’, Roberto Casaleggio, il settore ha un grosso potenziale di crescita: “Una tendenza – dice – e’ quella di una progressiva concentrazione in pochi attori, oggi circa una decina fanno il mercato, tra qualche anno passeranno probabilmente a cinque”. Sembra inesorabile il declino delle agenzie di viaggio tradizionali: “tendono a diminuire in maniera irreversibile – afferma Casaleggio – ne scompaiono tra le venti e le quaranta al mese”. Si affermano il cosiddetto dynamic packaging, che entro il 2009 dovrebbe quadruplicare le vendite, e l’e-ticket, anche se al momento sono 430 i vettori che non l’hanno ancora adottato.
Per Casaleggio gli investimenti delle aziende turistiche per la promozione su internet sono troppo bassi: “Una media di quattromila euro al mese e’ un po’ poco, anche se va detto che le top arrivano a spendere tra i venticinque e i centomila euro al mese”.

News Correlate