martedì, 25 Giugno 2024

Turismo sostenibile, puntare sull’identita’

Per l’Aitr il rilancio del settore in Italia e’ possibile solo con la qualita’

“L’Italia non deve darsi l’obiettivo, velleitario ed illusorio, di tornare ad essere la prima destinazione al mondo per arrivi e presenze. Deve darsi l’obiettivo di essere il Paese dove si sta meglio al mondo, dove stanno meglio sia residenti che ospiti e deve trasmettere al mondo questa percezione e questa realta’. I risultati arriveranno di conseguenza”. E’ questa la via indicata dall’Aitr, Associazione italiana turismo responsabile, per un piano condiviso sulle politiche per il turismo in Italia. Nel documento, in particolare, si afferma che l’Italia deve puntare il piu’ possibile a valorizzare gli aspetti di identita’ ed autenticita’ della propria offerta turistica, “mettendo al centro delle sue politiche la componente umana, la persona e le comunita’ locali”. Per l’Aitr, inoltre, bisogna promuovere i prodotti agroalimentari, la vita culturale, il folclore, le tradizioni e lo stile di vita degli italiani, investendo quindi sugli aspetti immateriali del turismo ed elevando contemporaneamente gli standard di accoglienza, di ospitalita’ e di informazione. Infine, viene sottolineata la necessita’ di aprire ai visitatori l’intero patrimonio monumentale e di compiere gli investimenti in un quadro di sostenibilita’ ambientale, sociale ed economica.
Nei giorni scorsi, si sono conclusi i lavori del Forum del turismo responsabile di Aitr, a cui hanno partecipato anche le Organizzazioni non governative impegnate nel turismo responsabile e i tour operator. La manifestazione e’ stata inserita, inoltre, nell’ambito di un progetto di educazione allo sviluppo di ricerca e cooperazione Lazio dal titolo “Turismo sostenibile come strumento interculturale per un’autentica conoscenza dei Paesi in via di sviluppo”. Il progetto e’ realizzato in collaborazione con Aitr e Icei, co-finanziato dal ministero degli Affari Esteri e patrocinato dal Comune di Roma e dall’assessorato allo Sviluppo economico della Regione con l’obiettivo di sensibilizzare le persone sulle tematiche del turismo, mettendo a confronto quello di massa e il turismo responsabile.

News Correlate