mercoledì, 12 Agosto 2020

Turkish Airlines: governo cedera’ 20% compagnia entro fine 2004

Le quote azionarie potrebbero essere acquisite dai piccoli investitori

La Turchia venderà il 20% del capitale di Turkish Airlines entro quest’anno, al fine di accelerare la privatizzazione della compagnia di bandiera. E’ quanto ha annunciato Metin Kilchi, capo del consiglio per le privatizzazioni turco, all’agenzia nazionale Anatolia, spiegando: “Il nostro obiettivo è di portare a termine il procedimento entro la prima quindicina di dicembre”. “Uno dei nostri principali obiettivi sarà di garantire che le azioni arrivino fino ai piccoli investitori”, ha aggiunto Kilchi, specificando che la quota del 20% potrà essere aumentata in funzione della domanda degli investitori. Un tentativo di dismissione del 51% della compagnia – ricorda l’Agence France Presse – era fallito nel 2001, in un contesto di crisi economica che richiese l’intervento del Fondo monetario internazionale. La privatizzazione di Turkish Airlines era in programma già nel 1990, ma la vendita era stata ritardata a causa dell’instabilità e dell’indecisione politica. Solo l’1,8% del capitale è stato aperto al pubblico fino ad ora. La compagnia aerea collega 103 destinazioni con una flotta di 69 velivoli e un personale di 10.000 unità. Nel 2003 sono stati trasportati circa 10,4 milioni di passeggeri, con un ricavo di circa 147 milioni di dollari. A luglio è stato annunciato l’acquisto di 36 Airbus e 15 Boeing.

News Correlate