lunedì, 1 Marzo 2021

Ue, incertezza su deroga garanzie assicurazioni aeree

Divisi i ministri dei trasporti europei. Chiesto parere a Ecofin

Ad un anno abbondante dagli attentati dell’11 settembre potrebbero non esserci più le condizioni per sostenere le compagnie aeree. Questo in sintesi il risultato della riunione dei ministri dei trasporti europei. In realtà La maggioranza dei ministri dei Trasporti si è pronunciata a favore di una eventuale deroga delle garanzie statali sulle assicurazioni per le compagnie aeree, che scadranno il prossimo 31 ottobre, ma la questione è stata rinviata all’esame dei ministri delle Finanze di martedì prossimo. Otto paesi contro sette – secondo quanto si è appreso – non sarebbero contrari al prolungamento del sistema introdotto all’indomani dell’attacco terroristico dell’11 settembre, per aiutare le compagnie aeree a fronteggiare il rifiuto delle assicurazioni di coprire i danni causati ai passeggeri e a terzi dal rischio terrorismo. Tre paesi (Danimarca, Svezia e Lussemburgo), hanno però già interrotto le garanzie statali, mentre Finlandia, Belgio, Irlanda e Olanda non avrebbero alcuna intenzione di concedere una nuova deroga, dopo la scadenza del prossimo 31 ottobre. La questione arriverà quindi martedì sul tavolo dell’Ecofin che dovrà dare un proprio parere. Una settimana fa la Commissione europea aveva dichiarato che non avrebbe premuto per un nuovo prolungamento del sistema.

News Correlate