martedì, 29 Settembre 2020

Unionturismo, proposta Tremonti riscatta il Mezzogiorno

Fisanotti vede di buon occhio la defiscalizzazione di certe aree

”L’idea del vice presidente del Consiglio, onorevole Giulio Tremonti, di formulare un piano per trasformare il Mezzogiorno in area defiscalizzata allo scopo di favorire investimenti stranieri e’ altamente condivisibile”.
L’Ufficio di presidenza di Unionturismo, riunitosi ieri a Saint Vincent (Aosta), esprime un giudizio positivo sulle ”indicazioni del nuovo Governo in relazione alle politiche turistico-economiche”. Gianfranco Fisanotti, presidente generale dell’Associazione Nazionale delle Aziende e degli Enti pubblici e privati di
promozione e di accoglienza turistica (Unionturismo), ribadisce poi che ”il riscatto del Mezzogiorno non puo’ limitarsi alla rivisitazione della disciplina dei crediti d’imposta su investimenti e occupazione ne’ tanto meno alla riforma della legge 488 gia’ avviata dalla finanziaria e sostenute dal decreto sulla competitivita”’. Per Unionturismo ”finalmente un vice Premier parla del turismo, cioe’ del terzo settore produttivo italiano che attende
un impegno netto e organico non prescindibile dall’assetto interno delle sue strutture operative dal coordinamento con ambiente, beni culturali, risorse del territorio, e in particolare della sua enogastronomia, trasporti”. La presidenza di Unionturismo sollecita inoltre il Governo ”a uno stringente coordinamento e un rinvigorimento del ruolo del Dipartimento del turismo, nonche’ l’individuazione di almeno un sottosegretario idoneo a sostenere presso le sedi istituzionali e nel Paese le esigenze del mondo del turismo”. Fisanotti ribadisce poi l’esigenza ”di un rapidissimo allineamento dell’Iva sulle imprese turistiche ai livelli praticati da tutti i Paesi europei: Grecia, Francia, Spagna e altri” e la modifica del regime previdenziale ed assicurativo del personale stagionale operante nel settore alberghiero.

News Correlate