lunedì, 14 Giugno 2021

Unionturismo, quattro proposte per il settore

Pacchetto di interventi sottoposto al Governo. Priorità alle calamità naturali

Unionturismo ha predisposto un ”pacchetto di richieste al Governo relativo ad interventi urgenti per fronteggiare contingenti e croniche difficoltà del comparto turistico”. Unionturismo articola le sue richieste-proposte in quattro grandi filoni, come ha precisato Gian Franco Fisanotti, presidente dell’ ente che raggruppa aziende, enti ed associazioni impegnate nello sviluppo del turismo italiano.
Il primo punto del pacchetto riguarda ”la rapida applicazione dei provvedimenti legislativi e delle erogazioni finanziarie” a sostegno del recupero e ripristino delle infrastrutture degli impianti e dei servizi turistici distrutti o danneggiati a causa di eventi meteo e naturali, soprattutto per quelli riguardanti la Sicilia orientale e il Molise. Al Governo viene poi chiesto ”l’ allineamento italiano dell’ imposizione Iva a quella della Grecia o della Spagna quindi riducendola al 16% rispetto a quella attuale del 20% al fine di evitare le attuali condizioni di svantaggio che penalizzano le
imprese italiane soggette a concorrenza nell’ area mediterranea”. Per Unionturismo è poi necessario,che venga mantenuto ”il sostegno del servizio sanitario alle terapie termali che concorrono a garantire la salute dei cittadini agevolandone la fruizione delle cure ed evitando di
penalizzare le società e le imprese che supportano il turismo termale”. Infine, il Governo è sollecitato a ”porre in corsia preferenziale l’ esame e la definizione della nuova ed adeguata
legge della montagna armonizzando ed unificando le sei proposte legislative sinora presentate”.

News Correlate