domenica, 11 Aprile 2021

Unionturismo, tutti a scuola dopo il 20 settembre

Alla Conferenza nazionale del turismo sarà proposta un’unica data per il rientro dalle vacanze

Una data unica per il rientro dalle vacanze, che cada almeno dopo il 20 settembre. ”Tanti di noi hanno iniziato gli anni scolastici della scuola dell’ obbligo e delle superori il primo ottobre, ma questo non penso abbia pregiudicato la nostra preparazione”. Gian Franco Fisanotti, presidente di
Unionturismo, argomenta così la proposta al Ministro perché ”l’ inizio dell’ anno sia allineato in tutte le regioni e le scuole non riaprano prima del 20 settembre; fosse il primo ottobre sarebbe ancora meglio”. Il presidente dell’ associazione nazionale cui aderiscono gli enti pubblici e privati di informazione e accoglienza turistica, ha illustrato oggi ad Aosta il documento che presenterà alla Conferenza nazionale del Turismo in programma a Genova il 20 e 21 settembre e che si occupa anche di scuola e formazione.
Per Fisanotti ”il ritardato avvio consentirebbe di recuperare ampie fasce di
mercato costituito da quelle persone a reddito basso che non possono certo permettersi le vacanze nel mese di luglio ed agosto ma che potrebbero sfruttare il mese di settembre proprio quando i prezzi sono più accessibili”. Secondo Unionturismo l’ industria turistica ha registrato ”un generale andamento negativo con punte – in alcune località – del 30-50% in meno, anche se alcune regioni hanno registrato una sostanziale tenuta o incrementato le presenze come è avvenuto per il meridione, in particolare per la Calabria”.

News Correlate