lunedì, 8 Marzo 2021

United Airlines pensa a chiudere i piani pensione

La misura potrebbe durare solo per il periodo di amministrazione controllata

United Airlines – la seconda compagnia aerea americana in bancarotta da oltre un anno – sta valutando l’ipotesi di chiudere i propri piani pensione quanto meno fino a che durerà il periodo di amministrazione controllata. Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal, la società di Chicago, avrebbe manifestato l’impossibilità di procedere a versamenti per sostenere i propri piani pensione (per altro privi di fondi adeguati) in pendenza della bancarotta. Proprio la scorsa settimana United Airlines ha annunciato di essersi assicurata una linea di credito da 500 milioni di dollari che vanno ad aggiungersi ai 500 già promessi, in passato, da diversi istituti di credito statunitensi. Il prestito complessivo – in scadenza nel giugno del 2005 – vede protagoniste quattro società finanziarie tra cui Ge Commercial Finance, unità di general Electric, in aggiunta alle banche che avevano garantito il primo da 500 milioni di dollari.
Sempre la scorsa settimana la compagnia aerea ha poi reso noto di avere ottenuto il via libera dalle autorità vietnamite per l’avvio di un collegamento giornaliero – dal prossimo 9 dicembre – tra San Francisco e Ho Chi Min City. United airlines sarà la prima società americana a servire il Vietnam dopo diversi decenni di assenza statunitense.

News Correlate