venerdì, 22 Gennaio 2021

Us Airways e America West puntano al primo polo low cost Usa

Le due compagnie stanno studiando una possibile fusione

Us Airways e America West Airlines stanno studiando la via migliore per unire le forze e per dar vita al primo vettore low- cost statunitense, sfidando la Southwest Airlines, la compagnia piu’ redditizia del settore. La forte concorrenza, la guerra delle tariffe e gli alti prezzi dei carburanti sono ragioni sufficienti per dare il via al processo di consolidamento del settore aereo americano dove le grandi compagnie nazionali sono sempre piu’ in affanno e
quelle regionali e a basso costo in buona salute.
Per Us Air, finita da tempo in amministrazione controllata sotto la protezione del Chapter 11, l’ operazione rappresenta la svolta decisiva per il ritorno in bonis e una buona integrazione delle tratte coperte, mentre la low-cost America West potra’ ampliare ancora il proprio raggio di attivita’ anche nella parte
orientale degli Stati Uniti. La prima compagnia, infatti, ha i propri scali principali a Philadelphia e Charlotte (Nord Carolina); la seconda a Phoenix (Arizona) e Las Vegas (Nevada). Per la chiusura dell’ accordo, che darebbe vita al sesto gruppo dei cieli a stelle e strisce per numero di passeggeri, ci sono ancora diversi ostacoli da superare, visto lo status di Us Air. E’ necessario, infatti, che ci sia l’ approvazione preventiva del giudice fallimentare e dei
principali creditori, tra i quali quello principale, General Electric.
In piu’, Us Air punterebbe anche ad ottenere da America West finanziamenti per 100 milioni di dollari per uscire definitivamente dal Chapter 11 secondo i piani, gia’ dalla prossima estate.

News Correlate