giovedì, 26 Novembre 2020

Vacanze in montagna per 3 milioni di italiani

Secondo l’indagine di Trademark Italia Rimini, saranno 2,3 milioni gli stranieri

Dopo il buon andamento della stagione invernale con quasi 6 milioni di italiani in vacanza nelle località alpine italiane, quest’estate, secondo l’indagine di Trademark Italia Rimini, saranno 3,4 milioni gli italiani e 2,3 milioni gli stranieri che trascorreranno le vacanze nelle località montane italiane. La contrazione annunciata delle vacanze è parallela all’accorciamento della stagione – osservano i ricercatori di Trademark – e tutte le destinazioni turistiche dell’arco alpino hanno una stagionalità estiva sempre più ridotta. Del resto pare che gli operatori della montagna non sembrano più interessati all’estate dopo la lunga e ricca stagione invernale e i buoni risultati registrati sia in termini di flussi turistici che di fatturato. Appare allarmante, dice la ricerca, che le destinazioni alpine non guardino lontano, non si impegnino in un processo di rinnovamento nonostante i risultati economici esaltanti. Fanno eccezione le località dell’Alto Adige, che confermano la loro vocazione ospitale anche per la stagione estiva in corso grazie all’ampia offerta di servizi alberghieri ed extralberghieri, sommati a beauty farm, attività sportive e animazione privata. C’è poi da considerare che tra i 3,4 milioni di italiani che quest’estate faranno vacanza in montagna vi sono anche i proprietari di seconda case. L Osservatorio rileva che i prezzi dell’estate 2006, pur subendo lievi ritocchi, continuano ad essere considerati ‘elevati’ da una clientela la cui propensione alla spesa si è ridotta progressivamente. Anche le località più affermate, durante la stagione estiva, assaggiano il vortice della crisi. E sul fronte della domanda i dati sono chiari: l’emorragia di turisti indipendenti under 40 è sempre più evidente; 8 fruitori su 10 della montagna estiva sono famiglie con bambini e turisti della terza età in cerca di luoghi senza ‘brividi’.

News Correlate