giovedì, 15 Aprile 2021

Vacanze rovinate, la versione di Air Italy

La compagnia triestina giudica “totalmente false” le accuse di Pan Air

La società Air Italy contesta vivamente le affermazioni della Panair Spa, che le ha addebitato la responsabilità dei disagi subiti nei giorni scorsi dai passeggeri della stessa Panair in partenza dalla Sicilia, e definisce “totalmente false” le affermazioni del responsabile della Panair, Salvatore Travagliante. Il 14 agosto scorso – ha spiegato l’amministratore unico della Air Italy, Mario Rusconi – tra Air Italy Spa e Panair Spa è stato definito “un accordo transattivo che superava e annullava ogni precedente accordo in materia di voli congiunti”. In tale accordo, “sottoscritto anche da alcuni tour operator interessati – ha aggiunto Rusconi – veniva stabilita un’attività di voli congiunti Panair/Air Italy, parte dei quali da effettuarsi con aeromobili Air Italy Md 83 Marche EICB, altri con aeromobile noleggiato presso un’altra compagnia. L’ attività congiunta – ha spiegato Rusconi – è cominciata il 16 agosto ed è proseguita regolarmente fino alla sera del 23 agosto. Alle 21:00 del 23 agosto – ha riferito Rusconi – siamo venuti a conoscenza indirettamente che l’aeromobile Boeing 727 che Panair si era impegnata a utilizzare per parte dei voli, non era più disponibile. Sabato – è la
ricostruzione di Rusconi – Air Italy ha assicurato comunque tutti i voli di provenienza Panair, mentre rimanevano scoperti tutti i voli di provenienza Air Italy da Brescia per Hurgada, Pantelleria, Lampedusa e da Fiumicino per Lampedusa. La Panair, nel frattempo – ha aggiunto Rusconi – si disinteressava totalmente di trovare una soluzione alternativa per cui Air Italy nella notte tra il 24 ed il 25 agosto ha deciso di dar corso alle riprotezioni dei voli non effettuati da Panair” Secondo Rusconi, sulla base di tale ricostruzione “si deduce, in maniera inequivocabile, che Air Italy è esente da ogni responsabilità per i disguidi registrati negli aeroporti di Palermo e Catania il 25 agosto” e che “le dichiarazioni del Responsabile della Panair, Salvatore Travagliante”, secondo le
quali le responsabilità dei disagi sono da addebitare alla Air Italy, “sono totalmente false”. Alla denuncia per tentativo di truffa decisa stamani dalla Panair, infine, Rusconi ha risposto con un sorriso. “Dovrò io denunciare loro per diffamazione o calunnia – ha concluso Rusconi – è una cosa ovvia e immediata”.

News Correlate