mercoledì, 27 Gennaio 2021

Valle d’Aosta, informazioni innevamento via Sms

Basta iscriversi sul sito internet della Regione

Agli sciatori e ai turisti che ne faranno richiesta la Regione autonoma Valle d’Aosta invierà per Sms le informazioni relative allo stato delle piste, il funzionamento degli impianti sciistici e le precipitazioni
nevose. Il servizio, che entrerà in funzione nel prossimo mese e per tutta la stagione invernale, è stato presentato ieri a Milano, dall’ assessore regionale al Turismo, Sport, Commercio, Trasporti e Affari europei, On. Luciano Caveri, che ha presentato la stagione invernale 2003-2004. Oltre al servizio di invio Sms (gli interessati devono collegarsi al sito ‘www.regione.vda.it’ ed iscriversi per ricevere gratuitamente sul proprio cellulare tutte le notizie)
l’ assessore ha evidenziato come per il prossimo inverno la
Valle d’ Aosta si appresti ad inaugurare una stagione all’
insegna dello slogan ‘Una vacanza a misura di bambino’. ”Il nostro obiettivo – ha precisato l’ assessore – è conciliare i desideri dei bambini con quelli dei loro genitori; il tutto è reso possibile dai numerosi kinderheim, gestiti dalle scuole di sci delle varie località montane, dove i bambini dai 2 ai 5 anni vengono seguiti – tutti i giorni dalle 9 alle 16 – da esperti istruttori che li accolgono e li intrattengono con giochi di animazione sulla neve offrendo anche la possibilità, per i più grandi, di seguire delle vere e
proprie lezioni di sci”. Per la stagione invernale 2003/2004 la Valle d’ Aosta si presenta, infatti, con tante innovazioni nel settore sciistico completate da iniziative dedicate alla famiglia e ai più piccoli: dai parchi-gioco a campi scuola dotati di nastri trasportatori ecologici. E proprio per una vacanza ‘a misura di bambino’ le guide alpine e gli accompagnatori naturalistici della regione hanno redatto un decalogo per ”tutelare i bambini e farli crescere nel rispetto dell’ ambiente coniugando il tutto ad una didattica stimolante”. Oltre all’ offerta turistica, ha quindi sottolineato l’assessore Caveri, ”la Valle d’ Aosta proporrà numerose manifestazioni folcloristiche di tradizione, eventi culturali che possono essere alternati alle visite degli splendidi castelli e ai centri storici dei paesi valdostani”.

News Correlate