venerdì, 30 Ottobre 2020

Valtur incassa il successo di “Aiutaci ad aiutare i bambini”

La campagna di sensibilizzazione con Save the Children proseguirà

Si è rivelata un enorme successo la campagna “Aiutaci ad aiutare i bambini”, il primo passo di una collaborazione nata dall’incontro tra Valtur e Save the Children, la più importante organizzazione internazionale indipendente a beneficio dei bambini.L’intesa tra i due enti, che è destinata a proseguire in futuro, era finalizzata alla raccolta di fondi in tutti i Villaggi Valtur d’Italia nel corso dell’estate 2005. L’operazione ha visto il coinvolgimento e la partecipazione delle Equipe Valtur e degli ospiti, ed ha permesso di raggiungere risultati davvero lusinghieri: nel corso della stagione i clienti hanno dedicato grande attenzione all’iniziativa, donando con entusiasmo e generosità, e permettendo di raggiungere l’ammontare di 40.000 euro.
Pila in Val d’Aosta, Marilleva in Trentino, Baia di Conte, Colonna Beach e Santo Stefano in Sardegna, Ostuni in Puglia, Capo Rizzuto, Nicotera e Simeri in Calabria, Favignana e Pollina in Sicilia: questi i Villaggi coinvolti nell’iniziativa. Iniziativa alla quale gli ospiti, anche nella serenità e nell’atmosfera spensierata che sempre si respira nei Villaggi Valtur, hanno dedicato momenti importanti della propria vacanza.
Save the Children, organizzazione non governativa attiva in oltre 100 Paesi del mondo e presente dal ’98 anche in Italia, persegue progetti di sviluppo in favore dei bambini e delle loro famiglie, per la diffusione dell’educazione, la lotta alle malattie ed agli abusi, ed interviene anche in situazioni di emergenza dovute a guerre o calamità naturali. I frutti della raccolta sono già stati versati nelle casse della ONLUS, e consentiranno la realizzazione di alcune delle tante attività ed iniziative che questa promuove e sviluppa.
I clienti Valtur avranno così un motivo in più per ricordare i tanti momenti sereni trascorsi in vacanza in uno dei Villaggi Valtur, magari in compagnia della propria famiglia: la consapevolezza di aver testimoniato l’importanza di un’associazione come Save the Children ed aver contribuito alla sua attività, fondamentale per quei 600 milioni di bambini che, in ogni parte del mondo, vivono in condizioni di disagio e povertà.

News Correlate