lunedì, 21 Giugno 2021

Valtur, nel 2003 boom per il mare italiano

Il tour operator selezionerà 1480 ragazzi per i propri villaggi

Il mare italiano giocherà un ruolo da protagonista nell’estate che sta per arrivare mentre è necessario sostenere e far decollare il mare all’estero: è
quanto sostengono i responsabili della Valtur, che oggi, nel corso di una conferenza stampa, hanno illustrato strategie e numeri in vista della prossima stagione estiva. Dopo un inverno molto positivo, con oltre il 90% delle strutture occupate nelle località di montagna e in quelle a lungo raggio e il 70% dei villaggi a medio raggio, nelle ultime due settimane c’è stato un calo di domande e richieste di prenotazione pari al 30%, dovuto, è stato spiegato oggi, ai timori sempre più insistenti di guerra in Iraq. La Valtur ha anche colto l’occasione di oggi per presentare ‘Valtur on the road’: un bus girerà l’Italia, dal nord al sud, raggiungendo le piazze di 11 città italiane per reclutare quanti, tra i giovani di età compresa tra i 20 e i 30 anni, vorranno candidarsi a far parte dello staff Valtur. Per l’estate 2003 sono 1480 i ragazzi che Valtur cerca per i propri villaggi. Coloro che avranno i requisiti idonei saranno invitati a sostenere un colloquio-provino tramite un sms. In particolare si ricercano: 760 animatori, 345 sportivi, 60 addetti alla ristorazione e 315 per servizi vari. ”Per quest’anno – ha spiegato Marilena Patti, responsabile eventi e sponsorizzazioni – ci aspettiamo 4500 colloqui e vogliamo potenziare gli stage: dagli 800 dell’anno scorso ai 1300 di quest’anno”. Carlo Bellomo, direttore operativo Valtur, ha detto che ogni anni arrivano 30 mila domande di lavoro, e vengono effettuati 5 mila colloqui, mentre sono 1500 i partecipanti agli stage e che tra il 1990 e il 2003 Valtur ha formato 15.600 persone. Per agenti di viaggio Valtur ha organizzato l’appuntamento ‘Party con Valtur’, che comprende giornate di formazione dedicate, appunto, ad agenti e operatori di agenzia.

News Correlate