martedì, 2 Marzo 2021

Viaggi dell’Elefante propone un tuffo nella Shangai coloniale

Tour tra gli angoli più suggestivi della “Parigi d’Oriente”

hanghai, la città più moderna e cosmopolita della Cina, con i suoi grattacieli, le strade sopraelevate, le boutiques d’alta moda, sa incantare e stupire. Città giovane, alla moda e insolita. Come il soggiorno che propone Viaggi dell’Elefante, seguendo le tracce di un passato coloniale fra i vivaci anni ’20 e ’30 del 1900 .
Nel centro, fra architetture avveniristiche e vie animate, come uscita all’improvviso da una stampa antica o da una fiaba di Andersen, si trova l’Hengshan Moller Villa. Costruita nel 1936, in tipica architettura gotica di stile norvegese, era la residenza privata del milionario Eric Moller. Oggi le 11 camere dell’hotel, tutte differenti fra loro, ricalcano singolari stili europei e sono dotate dei più moderni confort. Il ristorante serve piatti classici della cucina cinese e francese.
Imperdibile per chi vuole fare un salto indietro ai tempi della”Parigi d’Oriente”, una passeggiata nell’antica Concessione Francese, fino alla romantica Hengshan Road, antica Rue Peton, con i suoi viali alberati, le ville in stile Art Deco, negozi originali, edifici coloniali ora trasformati in caffè, pub e ristoranti di cucina internazionale.
E ancora Xintiandi, elegante quartiere degli inizi del 1900, con la sua tradizionale e unica architettura degli shikumen, è oggi un alternarsi di bar e caffè, case da tè e ristoranti di cucina cinese o fusion, in ambienti raffinati, eleganti, delicati.
Perché non completare la serata con un tour sul Fiume Huangpu by night, dove Cina tradizionale e Cina moderna si fondono?

News Correlate