martedì, 3 Agosto 2021

Viaggio KO, occhio ai turisti belgi

Sono in vetta alla classifica degli indennizzi

Le compagnie di viaggio devono usare i guanti di velluto con i clienti belgi. I turisti di questo paese hanno infatti dalla loro parte un sistema extragiudiziario efficace e una commissione contenziosi per i viaggi per ottenere soddisfazione, cioè un risarcimento, quando qualcosa nel pacchetto vacanza o nel viaggio d’affari non è andato come previsto. Nel 2001 il settore dei viaggi ha sborsato in indennizzi ai clienti belgi una cifra pari a 200.000 euro per poco più di un migliaio di proteste. Secondo le cifre pubblicate da ‘Budget et Droit’ una rivista dell’associazione dei consumatori ‘Test-Achats’, nel 47% dei casi è stata la qualità del soggiorno e dell’alloggio a non rispondere ai requisiti proposti. Seguono, nella classifica delle lamentele, i ritardi e il cambio dei trasporti, 14%. Le domande di risarcimento per la perdita o il furto dei bagagli hanno costituito il 13% delle proteste, a pari merito con i problemi collegati alle escursioni previste dal pacchetto vacanze.

News Correlate