giovedì, 25 Febbraio 2021

Volare, continuano le cancellazioni in un balletto di responsabilità con la Sea

La società di gestione degli scali milanesi sostiene di non avere responsabilità

Cancellazione-bis di un volo Air Europe: stavolta, secondo quanto sostiene il direttore generale di Volare Group, Domenico Dal Bo’, si tratta del volo charter PE6128 Malpensa-Mombasa-Zanzibar, programmato per ieri sera, e ”sempre a causa della decisione della Sea di non concedere la lettera liberatoria indispensabile per consentire all’aeromobile Boeing 767 300ER di atterrare ed operare da Malpensa”. ”Air Europe ha infatti appreso – afferma in una dichiarazione l’ing.Dal Bo’, direttore generale nominato dal Commissario straordinario Carlo Rinaldini – della lettera scritta da Sea e inviata sabato 18 dicembre alla Direzione Aeroportuale di Malpensa, alla Polizia di frontiera e all’Enac nella quale Sea chiede alle autorita’ di adottare tutti i provvedimenti di urgenza per impedire la partenza dell’aeromobile in oggetto. Infatti, Sea scrive alle autorita’ aeronautiche nel seguente modo integrale, che riportiamo: ‘Sea ha gia’ attivato la procedura volta ad ottenere il sequestro conservativo del bene in argomento… Poiche’ la partenza dell’ aereo determinerebbe grave ed irreparabile pregiudizio al recupero del credito e al mantenimento del privilegio speciale spettante alla nostra Societa’, invitiamo formalmente le Autorita’ cui la presente e’ indirizzata a non consentire la partenza dell’aeromobile stesso”’. ”Pertanto, a fronte di questo provvedimento della Sea, attualmente – aggiunge Dal Bo’ – non vi sono le condizioni per poter portare l’aereo a Malpensa, pena il sequestro dello stesso. AirEurope e’ pertanto costretta a cancellare sia il volo PE 6128 per Mombasa e Zanzibar, sia il volo PE 6904 per Mauritius, la cui partenza era prevista per il pomeriggio di lunedì”. Ma, sempre nel pomeriggio di ieri, è arrivata la versione della Sea, che in una sua nota ha reso noto ”ai passeggeri del Gruppo Volare e ai tour operator” che ”l’azienda non ha avanzato alcuna richiesta alla magistratura per sequestrare gli aeromobili della compagnia. Quindi il volo diretto a Mauritius e quello odierno in partenza per Zanzibar-Mombasa, sarebbero potuti atterrare e ripartire senza problemi dagli aeroporti milanesi”.
”Posto che Volare ha un debito di 27,5 milioni con Sea”, la societa’ che gestisce gli scali milanesi ”si e’ dichiarata comunque disponibile a fornire i servizi aeroportuali necessari alla compagnia”. ”Nonostante la posizione di Sea sia stata chiaramente espressa gia’ da ieri al vettore – e’ detto ancora nella nota -, l’ aereo in questione non e’ mai decollato da Abu Dhabi e apprendiamo oggi che un altro volo e’ stato cancellato. Sea ha posto in essere quindi tutte le azioni possibili per poter favorire il rilancio di Volare nonostante la sua grave esposizione debitoria. Cio’ a garanzia dei lavoratori del gruppo Volare e dei loro passeggeri”.

News Correlate