sabato, 10 Aprile 2021

Volare, easyJet critica la vittoria di Alitalia

Sotto accusa le difficolta’ finanziarie della compagnia di bandiera

Continuano le polemiche per la sempre piu’ probabile acquisizione della compagnia aerea Volare da parte di Alitalia. easyJet, la low cost leader nel mercato europeo, si e’ dichiarata allibita da questa prospettiva. Per country manager di easyJet per il mercato italiano, Arnaldo Munoz, “Alitalia dovrebbe essere obbligata a risolvere i propri problemi prima di poter anche solo pensare di acquisire un altro vettore”. Per Munoz, infatti, e’ davvero incomprensibile come possa accadere che un vettore con difficolta’ finanziarie possa acquisirne un altro. “Sia Alitalia, sia Volare hanno ricevuto degli aiuti consistenti dallo stato italiano – ha affermato Munoz – La sola Alitalia ha ricevuto ben 4,4 miliardi di euro in aiuti di stato e nuovi capitali negli ultimi dieci anni. Molto piu’ di quanto vale al momento. Nonostante le ingenti somme ricevute, Alitalia e’ riuscita a chiudere in perdita negli ultimi quattro anni. Questo non sara’ un matrimonio felice, perche’ queste due compagnie in difficolta’ non hanno le risorse necessarie per portare avanti una partnership fiorente. C’e’ ancora chi crede che sia possibile salvare posti di lavoro nel settore aereo garantendo sussidi ad una compagnia di anno in anno. La verita’ e’ che nel lungo termine questa politica non salvera’ nessun posto di lavoro. Comunque, una delle conseguenze e’ che i passeggeri in Italia continuano a pagare tariffe molto alte su molte rotte e le compagnie come easyJet che offrono tariffe basse e creano lavoro in Italia si trovano ad affrontare un mercato distorto”.

News Correlate