lunedì, 21 Settembre 2020

Volare: Fit-Cisl, il futuro della compagnia è a rischio

La compagnia parla ai sindacati e 2.000 dipendenti tremano

Dopo la crisi Alitalia, a rischio anche i 2.000 addetti di Volare. Lo afferma il segretario generale della Fit-Cisl, Claudio Claudiani, che parla di ”emergenza continua sul fronte del trasporto aereo italiano”. ”La compagnia aerea Volare ha annunciato, in un incontro con i sindacati, una situazione di assoluta gravità che minaccia il futuro stesso della compagnia aerea – rende noto
Claudiani -. Si profilerebbe così un ulteriore inaccettabile rischio per i lavoratori, che riguarda direttamente circa 2.000 addetti, con ricadute ampie sull’indotto. E’ fondamentale dare, anche in questo caso, risposte concrete per sottrarre la compagnia alla crisi – aggiunge – ed evitare che il trasporto
aereo italiano si depauperi ulteriormente, con inaccettabili ripercussioni per i lavoratori”. Secondo Claudiani, ”la grave crisi di Volare dimostra, qualora ce ne fosse bisogno, quanto fragile è l’intera architettura del settore in Italia, condizionato da molteplici problemi che ne frenano lo sviluppo, minano i conti delle compagnie aeree, rendono precarie le strategie di crescita di un settore vitale per la mobilità e l’economia nazionale. Occorre che tutte le istituzioni e i soggetti interessati si attivino per trovare soluzioni idonee ai problemi della Compagnia Volare – conclude -: va accelerato il confronto sui requisiti di
sistema dell’intero settore, riequilibrata l’intera catena del valore, costruite solide alleanze, soprattutto sul mercato italiano”.

News Correlate