domenica, 29 Gennaio 2023

Volare Group, nuovo presidente e nuove strategie per il rilancio

Mauro Gambero prende il posto di Fossa e la compagnia si apre alle alleanze low cost

Parziale nuovo corso per Volare Group. Il Cda della compagnia ha nominato il nuovo presidente e vice presidente, deliberato un prestito-ponte di 30 milioni di euro e disegnato nuove strategie per il rilancio del gruppo, pur confermando l’A.D. Andrea Molinari. Il nuovo presidente, che prende il posto del dimissionario Giorgio Fossa, è Mauro Gambaro, uomo di fiducia della Fondazione olandese Avedeco, che detiene il 38,63% del gruppo. Il nuovo organigramma di Volare prevede anche Roberto Naldi come vice presidente esecutivo della società. Il cda ha riconosciuto che la società avrà una esigenza di cassa di 90 mln di euro sino alla fine del 2005. Pertanto i soci erogheranno un finanziamento ponte per 30 mln di euro nei prossimi 30 giorni, in attesa di varare un aumento di capitale per 60 mln e reperire nuove linee di credito per 30 mln.
I programmi di rilancio del gruppo prevedono: 4 basi oprative (Milano, Parigi, Venezia e Bologna), l’attività separata in due brand, Air Europe per il lungo raggio, e Volareweb per il corto-medio raggio, nuovi collegamenti verso la Sicilia (su Palermo e Catania da Napoli e Bari), un leggero aumento delle tariffe e l’alleanza a breve con qualche big europeo del mercato low cost. Le nuove strategie, una volta tanto, non prevedono esuberi.

News Correlate