venerdì, 5 Marzo 2021

Volare, il Cda dichiara lo stato d’insolvenza e “apre” al Commissario

L’Enac, che ha ricevuto 10.000 telefonate nel week end, invita a potenziare il call centre

Il consiglio di amministrazione di Volare Group, Volare airlines e Air Europe
ha approvato la stato patrimoniale al 30 settembre delle tre società dichiarando lo stato di insolvenza del gruppo. Questa decisione permetterà alla compagnia aerea low cost di chiedere l’eventuale ammissione alla legge Marzano se dovessero venire approvate le modifiche alla legge stessa ventilate nel
corso del fine settimana.
Nel frattempo l’Enac invita Volare a rafforzare il call center per andare incontro alle necessità dei passeggeri i quali, da sabato, hanno rivolto all’Enac oltre diecimila richieste di aiuto. ”Apprezziamo lo sforzo che sta facendo Volare per recuperare una situazione sicuramente delicata e difficile”, ha detto il vicedirettore generale dell’Ente Salvatore Sciacchitano al termine dell’incontro in cui l’Enac ha sottolineato il suo ruolo ”di tutela delle regole del trasporto aereo sia in termini di mercato e concorrenza sia, soprattutto, di tutela dei passeggeri”. ”In questo senso abbiamo sottolineato la necessità di rafforzare il sistema di informazione ai passeggeri e di
attivare tutti i meccanismi per la ‘riprotezione’ dei passeggeri che posseggono biglietti con Volare. Per questo motivo – ha aggiunto Sciacchitano – abbiamo chiesto di attivare un call center più efficace da subito e che copra tutte le esigenze avendo noi ricevuto da sabato oltre diecimila richieste”.

News Correlate