lunedì, 23 Novembre 2020

Volare, in tre in corsa per l’acquisizione

Alitalia, AirOne e il Gruppo Radici parteciperanno all’ultima fase di gara

Sono rimaste in tre a partecipare alla corsa per l’acquisizione della compagnia aerea Volare: Alitalia, AirOne e il Gruppo Radici di Bergamo, con i manager Andrea Molinari e Antonio Isabella che dovrebbero guidarla. Si avvia cosi’ al capolinea la vicenda della compagnia low-cost di Varese, che nel novembre 2004e’ stata messa all’asta dopo il blocco forzato imposto a causa di un crack finanziario da 500 milioni di euro. La compagnia, nel frattempo e’ stata rimessa in piedi dal commissario straordinario, Carlo Rinaldini, che insieme all’advisor Ernst & Young si sta occupando di decidere, sulla base delle offerte, chi sara’ il nuovo proprietario della compagnia.
Ma su quest’ultima fase di offerte per la gara piovono le polemiche. La Fit-Cisl lombarda, attraverso il suo segretario Dario Balotta, ha criticato duramente la partecipazione di Alitalia poiche’, secondo il sindacalista, questa provocherebbe una mancata occasione di concorrenza. Balotta, inoltre, ha scritto al commissario straordinario di Volare, Carlo Rinaldini, chiedendogli di privilegiare, nella gara, le risorse finanziarie private. Secondo il sindacalista, infatti, Alitalia avrebbe altri problemi da risolvere prima di potersi occupare di quelli di Volare, che invece potrebbe trovare in un socio privato il partner giusto per risollevarsi dalla crisi.

News Correlate